• Materiali

Materiali

Materiale

Specifiche

Materiale grezzo

AISI 316

AISI 316L

Lega di acciaio inox austenitica composta da un tenore di cromo tra il 16% ed il 18%, di nichel tra l'11% e il 14% e di molibdeno tra il 2% ed il 3%. Si ricava a partire dall'acciaio X5CrNi1810 con l'aggiunta del 2,5% di molibdeno, utile per migliorare la resistenza alla corrosione elettrolitica (pitting) da cloruri. Quest'ultima caratteristica lo rende adatto all'esercizio in ambienti interessati da acqua di mare e nelle applicazioni navali.

Il 316L ha tenore di carbonio inferiore allo 0,035% (il 316 ammette fino a 0,080%) utile ad impedire la precipitazione dei carburi di cromo e quindi la corrosione.

AISI 303

AISI 304

AISI 410

AISI 420

Gli acciai inox (o acciai inossidabili) sono leghe di ferro caratterizzate, oltre che dalle proprietà meccaniche tipiche degli acciai al carbonio, da una notevole resistenza alla corrosione, specie in aria umida o in acqua dolce.

Tale capacità di resistere alla corrosione è dovuta alla presenza di elementi di lega, principalmente cromo, in grado di passivarsi, cioè di ricoprirsi di uno strato di ossidi sottile e aderente, praticamente invisibile, di spessore pari a pochi strati atomici (dell'ordine dei 3-5 × 10−7 mm), che protegge il metallo, o la lega, sottostante dall'azione degli agenti chimici esterni.

DUPLEX

SUPERDUPLEX

Gli acciai austeno-ferritici, detti anche duplex, presentano una struttura mista di austenite e di ferrite. Si tratta di un acciaio al cromo ibrido: il tenore di cromo va dal 18 al 26% e quello di nichel dal 4,5 al 6,5%, quantità insufficienti per determinare una struttura microcristallina totalmente austenitica (che quindi rimane in parte ferritica). Quasi tutte le sue varianti contengono fra il 2,5 e il 3% di molibdeno.
TITANIO gradi 2,5,6 E' un elemento metallico che è ben conosciuto per la sua resistenza alla corrosione (quasi quanto il platino) e per il suo alto rapporto resistenza/peso. È leggero, duro, con una bassa densità. Allo stato puro è abbastanza duttile, lucido, di colore bianco metallico.Il titanio è resistente come l'acciaio ma il 40% più leggero, pesa il 60% in più dell'alluminio ma con una resistenza doppia. Queste proprietà rendono il titanio molto resistente alle forme usuali di fatica dei metalli.

MONEL 400 MONEL K500

Il monel è una lega metallica formata da nichel e rame.

La lega Monel 400 principalmente composta di nichel (fino al 67%) e dal rame al 32%, presenta una resistenza meccanica relativamente elevata, una buona resistenza alla corrosione e una buona saldabilità.

La lega Monel K500 si ottiene aggiungendo alla lega monel alcune piccole quantità di Alluminio e Titanio. La sua composizione è: Nichel 60%, Rame 30%, Alluminio 2,7%, Titanio 0,5%. Tale lega presenta una resistenza meccanica doppia rispetto alla Monel 400.

NITRONIC 50,60

Acciaio inossidabile fortemente legato  che unisce buona resistenza e resistenza alla corrosione a un'eccellente resistenza all'usura generica e da attrito.

 

INCOLOY 825  

E' una lega di nichel, cromo, ferro con aggiunte di molibdeno, rame e titanio, con eccezionale resistenza alla corrosione molti ambienti aggressivi.

E' altamente resistente alla corrosione. Ha un alto contenuto di nichel, sufficiente per resistere alla corrosione da ioni cloruro, e una struttura austenite molto stabile.

I livelli di molibdeno e rame consentono alla lega di resistere agli agenti riducenti e agli acidi.

RAME Utilizzato principalmente per la componentistica elettrica, grazie ad una conducibilità altissima, sia elettrica che termica
ALLUMINIO  

E' un metallo leggero, ma resistente, con un aspetto grigio argento a causa del leggero strato di ossidazione, che si forma rapidamente quando è esposto all'aria e che previene la corrosione in quanto non solubile.

L'alluminio ha un peso specifico di circa un terzo dell'acciaio, o del rame; è malleabile, duttile e può essere lavorato facilmente; ha una eccellente resistenza alla corrosione e durata. Inoltre non è magnetico, non fa scintille, ed è il secondo metallo per malleabilità e sesto per duttilità.

OTTONE

E' una lega ossidabile formata da rame (Cu) e zinco (Zn).

La lavorabilità alle macchine utensili delle leghe binarie rame-zinco è buona, ma la tenacità provoca la formazione di trucioli molto lunghi; allora si aggiunge del piombo (Pb) che, insolubile ed estraneo alla struttura cristallina, si disperde ai bordi dei grani: così i trucioli diventano corti o addirittura polverosi e gli utensili subiscono un'usura e un riscaldamento minori, con conseguente miglioramento della qualità e della velocità della lavorazione. Gli ottoni al piombo sono denominati anche ottoni secchi.

GHISA E' una lega ferro-carbonio (o lega ferrosa) con tenore di carbonio relativamente alto (2,06% < C < 6,67% che è il limite di saturazione) ottenuta per riduzione o comunque trattamento a caldo dei minerali di ferro.
ASTM A105 Acciaio di largo utilizzo per impieghi strutturali, in maniera specifica per flange ed altri elementi per montaggi, valvole e componentistica per sistemi a pressione. E' normalmente fornito sotto forma di barre laminate e forgiate.
BRONZO Questa lega composta principalmente di rame, viene arricchita con stagno fino all'8-9%, dando luogo a leghe con buone caratteristiche meccaniche e grande resistenza alla corrosione: queste leghe sono ancora lavorabili plasticamente e si possono laminare, estrudere, forgiare, stampare e trafilare. Aumentando ulteriormente il tenore di stagno, la durezza raggiunge livelli tali da consentire solo pezzi ottenuti per fusione, chiamati anche getti.
A livello industriale si arriva a produrre bronzi con tenori fino al 30% di stagno.
HASTELLOY C22  L’Hastelloy C-22 è una lega nickel-cromo-molibdeno-tungsteno molto versatile, che ha una resistenza alla corrosione migliorata rispetto alle leghe nickel-cromo-molibdeno (leghe C-4 e C-276). La lega C-22 infatti presenta un ottimo comportamento nei confronti di ambienti promotori di pittting e cervice corrosion, inoltre presenta una notevole resistenza allo stress corrosion cracking. L’Hastelloy C-22, grazie alla elevata presenza del cromo, rispetto alle altre leghe della serie C, ha anche un’ottima resistenza agli agenti ossidanti in soluzione come l’acido nitrico, gli ioni ferrici e gli ioni cloro, mentre la presenza del molibdeno garantisce buona resistenza agli agenti riducenti.
ALLOY Progettata specificatamente per resistere all’acido solforico, offre un’eccellente resistenza alla corrosione. Grazie ai suoi livelli di nichel, cromo, molibdeno e rame, questa lega è l’ideale per
gli utilizzi negli ambienti corrosivi